Suiteside Official Web

AQDL “Absobloodylutely”

aqdl

ALMANDINO QUITE DE LUXE
“ABSOBLOODYLUTELY”
FORMAT: CDEP
CAT N.: SSD001
BARCODE: 8024365900128
OUT: APRIL 2004
PRICE: 3,00 €

 

ssshop

 

 

 

Tracklisting: He was trying to get into my knickers / Pompadour / When Clint Eastwood hurried peyote / Absobloodylutely / Go ape shit! / Fartin’ faster / Washerman / I’m going to put my foot down

english

Almandino Quite De Luxe were born as a 2/3 female trio (2 gtrs & drums) in Bologna, Italy, and their garage/noise electric shocks will bring joy to those of you who appreciate the like of Sonics, Bob Log III, Pussy Galore. Absobloodylutely, their debut EP, has been recorded (live in the studio) by Fabio Magistrali in late 2003. More tracks have been recorded later, to complete the tracklist of the album Rebluesion, published at the start of 2005 – vinyl only! – in Germany and Austria by Noisedeluxe.

italia

 Almandino Quite De Luxe nasce a Bologna come trio per due terzi al femminile (due chitarre e batteria), le cui scariche di garage/noise faranno la gioia di chi ama Sonics, Bob Log III, Pussy Galore.
Absobloodylutely, l’EP di esordio, è stato registrato a fine 2003 praticamente in presa diretta con la pruduzione di Fabio Magistrali, così come le tracce che vanno a integrarlo per l’album Rebluesion, edito – solo su vinile! – in rebluesionGermania e Austria da Noisedeluxe a inizio 2005 e promosso con un tour nel nord Europa.

 

 

 
Un surf-punk quasi interamente strumentale, giocato sulla velocità e sui riff ruvidi delle sei corde e screziato di venature blues, garage e noise. Una miscela trascinante e, soprattutto, divertente. Mucchio
Le accelerazioni di chitarra e gli urletti femminili contraddistinguono un suono vigoroso e scattante…in alcuni momenti le spigolature vengono smussate in favore di enfatici rallentamenti, ma per lo più i brani suonano frenetici e rumorosi, perfino isterici. Rockerilla
Sonorità bollente fatta di fiammante blues-rock suonato veloce sporco ed in parte influenzate dalla deriva tossica del blues moderno formato U.S. Maple, Royal Trux e i cari Pussy Galore. Bosound
It’s really difficult to describe this fucking weird band from Italy…it sounds like modern version of Captain Beefheart. This mini album on CD is pretty jazzy, avant-garde, but of course with strong blues roots… Music is very heavy and psychotic and you have to be in the special mood to listen to this. Anyway, they have very original style and they are pretty cool. Nobrainszine (HOL)wrestled
Due chitarre impazzite e una batteria essenziale, suono scarno e convulso, ecco a voi gli Almandino Quite De Luxe. Combo che ha il grande merito ed il coraggio di non assomigliare troppo a nessuno e di esordire con un album quasi interamente strumentale. Otto brani in 21 minuti di caos programmato dove convergono forti elementi blues e deliri noise. The Rock Explosion
Absobloodylutely è un disco vispo e dispettoso, che non fa adagiare l’ascoltatore, che tra stop and go quasi blues, assalti frontali di chitarra ruvida e insistente, batteria scarna e martellante, voci femminili indisciplinate, riesce anzi a ridestarlo e a punzecchiarlo ad ogni brano. MusicbOOm
Power trio coriaceo, dissonante, impeto garage’n roll spezzato in ritmiche dall’ebbra disparità. Una verve quasi caricaturale, dosata di una sopraccigliata ironia sorniona…chitarre mescolate all’olio piccante, come Dio comanda, biliosi e canzonatori. Hatetv.it
Potenza esplosiva durante le otto tiratissime tracce che compongono l’opera, vere e proprie schegge impazzite, rimbalzanti e taglienti, nella migliore tradizione garage-noise… L’adrenalina scorre a fiumi in ogni singolo brano, caricandosi ulteriormente quando i Nostri decidono di introdurre l’utilizzo della voce nella canzone che da il titolo all’EP, una scarica di pura follia musicale, frenetica e coinvolgente. Indiezone.it
Il trio (maggioranza femminile per due chitarre e una batteria) colpisce per impatto e attitudine obliqua fra ritmi incessanti e deragliamenti sonori, allievi di una scuola dove rumore e blues sono spesso compagni di banco. Kronic
Sometimes they flirt with 60’s style surf and spy-jazz guitars, as on the insanely titled When Clint Eastwood Hurried Peyote, and sometimes with Pussy Galore-esque fuck-blues (title track, Go Apeshit). Hell, sometimes they even throw in some hysterical-drunken-bitch screamin’…That’s the kinda music this is, dig? Fun and freaky. Sleazegrinder.com

Leave a Comment »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Create a free website or blog at WordPress.com.

%d bloggers like this: